CAMST……. I NOSTRI FIGLI E LE MENSE SCOLASTICHE

ImmagineCome molti di noi sanno le scuole del nostro comune Deruta dopo anni di autoproduzione alimentare ( cuoca dipendente comunale ) sono passati tramite bando pubblico “aggiustato ad personam” alla società di ristorazione CAMST www.camst.it ; le scuole in questione sono tutte tranne l’asilo nido gestito da POLIS. Questo cambiamento all’inizio ha suscitato diverse polemiche sfociate dopo il coraggio e il lavoro di alcuni genitori in una grande assemblea a Sant’Angelo di Celle cui parteciparono circa 300 genitori e gli assessori Battistelli e Toniaccini i quali assicurarono a tutti che il servizio e la qualità del cibo sarebbero rimasti invariati se non addirittura migliorati. Nel periodo successivo il comitato genitori che si occupava di controllare il servizio ha contestato svariate problematiche e inconformità tra cui ( una sola volta ) presso la scuola media il pranzo è stato predisposto in porzioni preconfezionate, molti minuti prima dell’ora del pranzo trasgredendo cosi di fatto le normative HACCP. Il comitato nonostante abbia fatto presente le innumerevoli problematiche riscontrate, le risposte da parte dell’amministrazione sono state insoddisfacenti e la CAMST gestisce tutt’ora le mense scolastiche del nostro comune. Ecco dunque un articolo datato 25/6/14 rigurdante la CAMST a Torino. ( cito )

Mense scolastiche, blitz dell’Asl: sigilli alle cucine Camst

Immagine

Un’ispezione aveva evidenziato il mancato rispetto dell’igiene: mosche per terra, scarichi rotti, frigo senza termometri. Guariniello indaga sul titolare Articolo: È stata chiusa la Camst, la ditta di ristorazione che ha l’appalto per la gestione delle mense scolastiche di Torino e di alcuni comuni della cintura. In particolare sono stati messi i sigilli al centro di cottura di Moncalieri, ad opera dell’Asl 5, dopo che una ispezione della polizia giudiziaria della procura di Torino aveva messo in evidenza almeno una decina di violazioni delle norme igienico-sanitarie: mosche per terra, scarichi rotti, frigoriferi senza temometri. Il procuratore Raffaele Guariniello, dopo un anno di lamentele ed esposti dei genitori, e dopo quattro intossicazioni alla scuola Perotti, ha aperto un fascicolo e ha indagato il titolare della Camst del reato di commercio di sostanze alimentari nocive. Fonte: http://torino.repubblica.it/cronaca/2014/06/25/news/mense_scolastiche_blitz_dell_asl_sigilli_alle_cucine_camst-89970994/?ref=fbpl

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...